Capelli che ossesione…

Scommetto che da qualche giorno a questa parte non perdete più i capelli come la chioma di un albero, che non state lì a disperarvi pensando di acquistare chissà quale integratore o fialetta miracolosa. Bene vuol dire che la fase telogen sta per finire.

Senza offesa per nessuno, ma perdiamo il pelo proprio come i gatti… ed è un fenomeno del tutto naturale, aveve presente quando la nonna vi dice che nel periodo delle castagne si perdono i capelli ecco è proprio così, parliamo del 20-30% in più rispetto ad altri periodi dell’anno.

DSC_0838

Normalmente la quantità media di capelli che cadono è di un centinaio al giorno, subito dopo l’estate però questo numero tende ad aumentare; le cause al momento sono poco chiare: mare, sole, cambiamento ormonale, variazione tra luce e buoi e melatonina; il motivo preciso è ancora tutto da scoprire, di sicuro si sa che in questo periodo dell’anno la maggior parte nei nostri capelli si concentra in fase telogen cioè quella di caduta.

Ovviamente questo ha fatto sviluppare sul mercato tutta una serie di prodotti che hanno di base lo scopo di rallentare la caduta; integratori di proteine come la cheratina o vitamine come la biotina. Quest’anno addirittura se ne sono usciti con il coach per i nostri capelli come se fossero dei muscoli da bombare o ossigenare, a già, a proposito  di questa cosa di ossigenare i capelli è una gran cavolata perchè andando ad analizzare nel dettaglio la struttura, i capelli sono un insieme di cellule morte, proteine, fibre e sebo; praticamente l’unica cosa viva è il bulbo pilifero posto tra il derma e l’ipoderma cioè al quanto in profondità.

Quindi a questo punto mi domando che senso a spalmare sopra altre proteine o che ne so ricavati della seta, cioè in che modo effettivamente dovrebbero aiutarci.

E’ altrettanto ovvio che tutte quelle proteine e vitamine prese per bocca non è che rimangano integre così e belle belle arrivano al livello dei nostri bulbi, troppe barriere e metabolismi devono superare per poi arrivare forse nel loro sito di azione.

Ora tornando ai nostri cappelli da una “testa sana” ne crescono circa 180.000 e sono impiegati in fasi diverse del loro ciclo vitale. I periodi sono tre: anagen, catagen e telogen.

Il primo è il periodo di crescita dura circa 3 anni e dei circa 180 mila un buon 90% è impiegato in questo stato. La fase catagen è di quiescenza, stanno lì tranquilli per circa 3 mesi per farsi poi cullare dalla forza di gravità e cadere sui nostri cuscini o sul pavimento del bagno… a pensarci bene che schifo Bleaaaaaa!!!!!

Quindi forse prima di spendere soldi in integratori e fialette varie e di avere anche l’impiccio di ricordarsi un’altro prodotto nella nostra già complicata routine quotidiana, pensiamo come poterci migliorare con una dieta sana ed equilibrata anche perchè l’unico che mangia è il nostro bulbo e i nutrimenti di base li prende proprio dal circolo ematico.

Detto ciò buone castagne a tutti!!!

#Nora

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: