Collagene!!!

Integratori e alimentazione… tema sul quale si potrebbero scrivere enciclopedie intere!!

Funzionano davvero, servono realmente o basterebbe modificare qualche piccola abitudine alimentare??

DSC_0903

L’integratore di collagene ultimamente è stato argomento molto dibattuto.

Un passo alla volta, partiamo dalle basi; che cos’è il collagene?

Una proteina o meglio LA PROTEINA; è la nostra proteina “amica”, quella più abbondante, quella che sorregge tutto, quella concentrata in ossa, tendini e cartilagini; insomma senza di lei non saremmo gli stessi. A livello cutaneo, è la proteina che contribuisce a mantenere compattezza, tonicità e turgore. E’ localizzata al livello del derma, il secondo strato della nostra pelle, insieme all’elastina con la quale lavora in perfetta sinergia. Già, perché da un lato il collagene funge da “colla” mentre l’elastina, proteina anche lei, ci dona l’elasticità, creando così una perfetta struttura tridimensionale.

Con il tempo il nostro corpo ne produce sempre meno e ovviamente fattori esterni, come ad esempio i raggi UV, compromettono qualità e integrità. Risultato: una struttura più debole della nostra pelle, che si piega tutta formando le rughe.

A LE RUGHE, LE RUGHE, Anna Magnani disse: “Non togliermi neppure una ruga. Le ho pagate tutte care”; a noi le rughe però non piacciano nemmeno un pò, e quindi iniziamo a provare creme e cremine varie e magari proviamo anche i famosi integratori, perchè come si dice meglio prevenire che curare.

DSC_0895

Normalmente, oltre che alla produzione endogena, noi assumiamo il collagene attraverso l’alimentazione (carne e pesce), una volta ingerito viene sintetizzato nei suoi componenti più semplici: gli aminoacidi, i quali devono poi attraversare la barriera intestinale e, attraverso il circolo sanguigno, raggiungere i comparti del corpo in cui vengono immagazzinati o impiegati nei vari processi metabolici. Nella dieta quotidiana però spesso non assumiamo quantità sufficienti di alimenti come carne o pesce ricchi di questa proteina.

Ora il collagene ha un peso molecolare notevole, è costituito da lunghe catene proteiche avvolte tra loro per formare una tripla elica molto resistente e compatta, la sua peculiarità sta nella presenza di tre aminoacidi che si ripetono: glicina, prolina e idrossiprolina. Per questo motivo quando parliamo di integratori di collagene, spesso lo troviamo in forma idrolizzata; per collagene idrolizzato si intende del collagene “lavorato” enzimaticamente o chimicamente per ottenere dei frammenti più piccoli e quindi più facili da digerire.

Avere a disposizione una corretta quantità di collagene consente di alleviare buona parte dei problemi correlati all’invecchiamento. La pelle tende a non presentare rughe e a mantenersi più compatta; la muscolatura è più tonica; non si verificano problematiche correlate all’artrite o a qualsiasi tipo di danno alle articolazioni. Una persona il cui organismo sintetizza una corretta quantità di collagene tende a mostrarsi più giovane di quanto non sia anagraficamente parlando e non si parla solo dell’apetto fisico.

Il dubbio di base emerso da molti studi è nell’impossibilità di direzionare in modo specifico gli amminoacidi derivati dalla digestione del collagene verso la sintesi di nuovo collagene in un comparto specifico. Anche se i risultati ottenuti su studi dove si prendevano in considerazione le articolazioni sono stati abbastanza positivi.

#NoRa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: